Kostos, il villaggio cicladico che mi ha rubato il cuore

Lo scorso fine settembre la destinazione scelta per il mio viaggio in Grecia è stata l’isola di Paros.

Nove giorni indimenticabili grazie anche alla presenza sull’isola della mia amica Roberta, conosciuta nel mondo dei social come Kaliparos. Grazie a lei, ed alla sua guida, ho potuto vivere Paros attraverso i suoi occhi ed il suo legame indissolubile con l’isola, scoprendo un posto che ha letteralmente fatto breccia nel mio cuore.

Ben nascosto da occhi indiscreti, Kostos è un minuscolo e meraviglioso villaggio in perfetto stile cicladico posto sulla strada interna che collega Paroikia a Lefkes. Pensate, un villaggio talmente piccolo che conta all’incirca 250 abitanti.

Poco prima dell’ingresso del villaggio c’è un enorme arco in marmo bianco con un cartello fatto interamente in legno sul quale si nota la scritta ” Καλώς ήρθατε στον Κωστο”, tradotto ” Benevenuti a Kostos”. Una volta varcata la soglia, la magia ha inizio!

La prima cosa che attira l’attenzione è sicuramente la piazzetta con il suo antico Kafeneio dagli infissi blu, con i sui immancabili nonnini seduti al tavolino a bere il loro fresco frappè. Al Kafeneio “O Kostos” non si può assolutamente non fermarsi a comprare una bottiglia di souma (un tipo di rakì) fatta in casa, una bevanda tradizionale pariana, da degustare senz’altro con i mezedes locali.

Dopo il Kafeneio, non si può non notare la chiesa bianca dal tetto blu, la chiesa di Agios Panteleimonas, e, seguendo la stradina adiacente, inizia la breve ma intensa visita al villaggio.

Strette viuzze lastricate, casette bianco brillante, infissi blu e boungainville bianche e fucsia che spuntano da ogni dove é ciò che balzerà dinanzi ai vostri occhi. Un silenzio quasi assordante, anche se quella volta fu interrotto dal pianto della piccola Aurora,che a tutti i costi voleva camminare senza manina, e nell’aria il profumo di bucato appena lavato.

Proseguendo per queste stradine ci si imbatte in un’altra chiesetta, per me la più bella del villaggio, ed a pochi metri dalla sua posizione, sulla destra, si può ammirare il panorama che da sulla baia di Molos e la vicina isola di Naxos.

Insomma, un minuscolo villaggio ma che regala enormi emozioni e ricordi…per me, tra i vari villaggi dell’isola che abbiamo visitato, Kostos è quello che mi è rimasto nel cuore e spero che, un giorno, possa comprare una casetta proprio li.

You may also like

2 commenti

Rispondi